Laboratorio di Gestione della Qualità in Orticoltura

Responsabile dell'attività didattica e di ricerca in laboratorio

prof.  Elia Antonio

Tel. +39 0881 589237

 

Responsabile tecnico con funzioni di preposto

dott. La Rotonda Paolo

Tel. +39 0881 589237

 

Ubicazione

III plesso,  primo piano

Le colture orticole necessitano di input particolarmente elevati di mezzi tecnici quali fertilizzanti, antiparassitari e diserbanti che rappresentano la principale causa di inquinamento dei prodotti orticoli (residui tossici, nitrati) e dell’ambiente (acque sotterranee, aria).
Le attività di ricerca svolte sono finalizzate a sviluppare tecniche colturali a basso impatto ambientale su specie di notevole importanza per la Capitanata quali pomodoro da industria e da mensa, carciofo, asparago. In particolare sono affrontati gli aspetti relativi alla nutrizione azotata del pomodoro da industria mediante ottimizzazione della tecnica fertirrigua in termini di fabbisogni della coltura e riduzione del rischio di inquinamento della falda acquifera. Allo stesso scopo sono valutati fertilizzanti a matrice organica caratterizzati da lento rilascio dei nutrienti nel terreno e la micorrizzazione delle giovani piantine per aumentare l’efficienza d’uso dei fertilizzanti.
Per l'asparago l'attività è rivolta alla introduzione di nuove cultivar, all'approfondimento di alcuni aspetti di tecnica colturale (irrigazione, lavorazioni del terreno) e alla qualificazione e valorizzazione dell'asparago foggiano (caratterizzazione biochimica e morfologica del prodotto).